Pubblicato da: eracleamare | ottobre 18, 2007

4000 PERSONE, ANCORA UN SUCCESSO PER LA RIEVOCAZIONE DEI “DOGI”

Si è chiusa con un nuovo successo di partecipazione (oltre 4mila persone) “I Dogi a Eraclea“, una manifestazione diventata sempre più festa dell’identità storica della città. Battuti tutti i record delle passate otto edizioni. Fin dai giochi e concorsi del sabato pomeriggio, riservati ai ragazzi delle scuole, si è visto un grande entusiasmo: 16 le squadre in concorso ai giochi preliminari al Palio; molto seguito ed apprezzato,in serata. è stato anche il lavoro teatrale “Tra i ricordi” realizzato dai ragazzi e le insegnanti della scuola elementare “Filzi” di Ponte Crepaldo.

Sette squadre partecipanti hanno dato vita ad una entusiasmante e faticosa all’esibizione di tiro alla fune che al termine di 21 “tirate” ha visto imporsi “Millepertiche” su “I Cobra” di Stretti-Brian. Il concorso “Un dolce per il Doge” ha registrato la vittoria di Giuliana Zabotto (per il gusto) e Giuseppe Paro (per l’estetica). Domenica, la giornata clou della manifestazione con il corteo storico snodatosi dalla Piazza al Parco e il Palio delle isole (corsa con le botti) che ha visto la vittoria di Torcello-Torre di Fine su le sorprendenti Metamauco-Tortoletto e Caprulae-Brian. L’elezione del Doge, rivista e rielaborata dai gruppi “Kalambur Teatro” e “Teatro degli stregatti”, ha rappresentato la continuità nella serie di novità di questa IX edizione de “I Dogi a Eraclea“. Lo spettacolo piro-musicale finale è risultato ancora una volta, pur fra molti tentativi di imitazione, unico nel suo genere affascinando e coinvolgendo il numerosissimo pubblico presente. Una degna conclusione di un pomeriggio vissuto ad un ritmo incalzante con una scaletta che non lasciava pause e tempi morti. Al centro del parco o sul palco è stato un susseguirsi di spettacoli ed attrazioni: dai numeri di giocoleria di Lorenzo, Mattia e Manuel, alle esibizioni degli Sbandieratori e Sputafuoco del Rione S. Spirito di Ferrara e delle conturbanti danzatrici del ventre, dalle esilaranti gag dei frati alchimisti e delle strie alle dimostrazioni di volo dei rapaci dell’Associazione Volario di Jesolo. Molto seguita anche l’esibizione di tiro con la balestra manesca effettuata dal Gruppo Storico “Città del Grifo” di Arzignano. Senza parlare dei banchetti del mercatino e degli stand enogastronomici d’epoca, presi letteralmente d’assalto.
Scritto da Maurizio Marcon

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: